Cosa fare dopo il diploma di maturità?

Tempo di lettura:
5 minuti

Ehilà Big Genius,

Dopo tanti sacrifici hai appena conseguito il tanto agognato diploma, ma ora non sai proprio cosa vuoi fare della tua vita?

La prima cosa che mi sento di dirti è che si tratta di una situazione del tutto normale. La domanda su cosa fare dopo il diploma o la maturità attanaglia molti giovani come te. 

Vorrei dirti che la sensazione di incertezza ed ansia passerà appena compirai una scelta, ma non è così. A 30 anni, ancora oggi io sento l’ansia per il futuro e ancora non so rispondere perfettamente alla domanda “cosa vuoi fare da grande”. Mi accontento di essere me stesso e va benissimo così. 

Come consolazione, però, sappi che non sei solo in questa situazione di ansia per il futuro, o meglio, come diceva Enrico Galiano in un suo celebre libro, in questa futuransia.

Tra l’altro, credo che tu questo sentimento lo conosca bene. Potresti averlo già sperimentato nella scelta delle scuole superiori e negli anni precedenti alla maturità. Oggi, tuttavia, l’ansia per il futuro sarà sicuramente più forte e pressante.

Dopotutto stai scegliendo cosa fare della tua vita, e devi farlo assolutamente in questo momento e con convinzione, perché poi gli errori non sono contemplati, giusto? SBAGLIATO.

Ricorda che hai solo 18 anni e tutta la vita davanti. A questa età non esistono errori ma solo esperienze che arricchiscono il tuo bagaglio culturale e di vita. Non puoi e non devi cercare a tutti i costi di sapere subito quale sarà la tua strada.

A tal proposito, quello che mi sento di dirti dal profondo del cuore è che la scelta di cosa fare dopo la maturità non dovrebbe essere effettuata sulla base di opportunità lavorative o su cosa la società si aspetta da te, ma cercando di pensare a quale percorso vorresti intraprendere e a quello che più ti piace e vorresti fare

Cerca, dunque, di capire qual è la prima scelta che vuoi compiere liberamente nella tua vita. Tutto chiaro, Big Genius? 

Apri bene le orecchie perché quello che sto per dirti è davvero importante.

Università dopo il diploma come unica strada possibile?

Ti dico subito che no, l’università non è l’unico percorso che puoi seguire dopo la maturità. Se non sei convinto di voler studiare per altri 3 o 5 anni oppure non ci sono percorsi universitari che senti tuoi, sappi che hai altre alternative.

Il tasso di abbandono universitario è in crescita anno dopo anno e il motivo è chiaro: la società ti spinge a scegliere di frequentare l’università, ma questa non è per forza l’unica possibilità che hai per garantirti un futuro migliore o la felicità. 

Posso comprendere che questa affermazione, fatta da chi come me ha studiato ingegneria informatica per 5 anni può suonare stonata, ma questa è stata la mia scelta e non deve essere obbligatoriamente anche la tua.

Piuttosto che frequentare un corso di laurea che non ti va di frequentare, allora, per crearti un futuro che non è quello che vuoi tu per te stesso è decisamente meglio fare altro.

Si va bene SuperMat, ma cosa faccio se non vado all’università?”

Ebbene, sappi che la formazione non ha per forza le sembianze di una laurea. Ciò che conta è apprendere nuove conoscenze e fare nuove esperienze.

Nel 2024, paradossalmente, potrebbe valere di più fare un corso di programmazione informatica di 6-12 mesi o un corso pratico per customizzare sneakers, piuttosto che tre anni di teoria fine a sé stessa.

Non tarparti le ali da solo: le opportunità ci sono e sono ben diversificate, grazie anche alla presenza dell’online. 

Uscire fuori dagli schemi scolastici ed economici tradizionali, imposti dall’alto, può portare a risultati sorprendenti. Ci crederesti mai che, chi customizza sneakers, oggi potrebbe essere più soddisfatto (professionalmente ed economicamente) di un ingegnere che ha studiato duramente per cinque anni, magari controvoglia?

La verità è che seguire la propria strada e investire in ciò in cui si crede è un “dettaglio” che può fare davvero la differenza.

Il mondo che ci circonda cambia costantemente e velocemente, per questo motivo i consigli di chi ha già passato quello che stai passando tu e ha fatto una determinata scelta che poi lo ha reso felice ed economicamente soddisfatto, potrebbero non essere applicabili alla tua situazione.

Anno sabbatico dopo il diploma/maturità: “solo” una perdita di tempo?

Prendersi un anno sabbatico per fare nuove esperienze, formarsi o semplicemente conoscersi meglio, è un’altra delle alternative possibili al quesito “cosa fare dopo il diploma”.

Sebbene io non l’abbia sperimentato personalmente, mi sento di dirti che se hai bisogno di più tempo per costruire te stesso e fare la scelta migliore per te o, semplicemente, se senti l’esigenza di sperimentarlo e prenderti una pausa da tutto, allora l’anno sabbatico potrebbe essere la scelta giusta per te.

Tuttavia, ti consiglio comunque di renderlo un anno proficuo, in cui fare nuove esperienze, magari viaggiare e arricchire te stesso.

Il percorso di formazione, infatti, va visto anche sotto l’ottica di costruzione (e non ricerca) di sé stessi. Ovviamente provare non è semplice, altrimenti tutti inseguirebbero i propri sogni e sarebbero soddisfatti delle proprie azioni.

La paura di sbagliare può portare a un’indecisione cronica o a un misto di tristezza e frustrazione, lo so. Ma, come ti dicevo all’inizio, si tratta di una condizione del tutto normale. La nostra “futuransia” ci dice sempre che stiamo rimanendo indietro rispetto a qualcosa o qualcuno, in parte a causa anche dei social media.

Sui social, infatti, tendiamo a mostrare la nostra parte migliore: i nostri successi e le nostre gioie, ma nascondiamo insuccessi e momenti di sconforto. Anche io non sono sempre stato sereno e tranquillo e anche io, a 30 anni, non so ancora chi sono e dove voglio andare di preciso, ma qualche passo l’ho mosso. 

La futuransia mi accompagna ancora oggi, tuttavia, ho imparato a vederla non solo come qualcosa di negativo, ma anche come un motore che mi spinge avanti. Per questo motivo, mi piace chiamarla la mia miglior nemicamica.

In questo video, allora, ti parlo a cuore aperto della futuransia post-diploma e ti racconto anche qualche mio episodio in compagnia dell’ansia per il futuro.

In conclusione, quando pensi a cosa fare dopo il diploma, il mio primo consiglio è quello di non lasciare che l’ansia e le pressioni sociali prendano il sopravvento. Fermati, rifletti con calma e concediti l’opportunità di sperimentare. 

Sei giovane e hai un mondo di opportunità davanti, tutte potenzialmente adatte a te. Prova, sbaglia, ricomincia e non lasciarti condizionare da ciò che gli altri desiderano o ritengono giusto.

Caro Big Genius, io sono sicuro che qualsiasi scelta farai, se fatta con il cuore, sarà quella più giusta per te. Quindi ti faccio un enorme in bocca al lupo e ti auguro tutto il meglio che la vita può offrirti. 

A presto e, come sempre, non mollare mai.

P.S. Se ti va di restare sintonizzato con il mondo di Supermat, mi trovi su Facebook, YouTube, TikTok e Instagram.

Iscriviti alla SuperLetter!

Scarica subito E-book Gratuito “In Missione verso il TOLC-I

Condividi con i tuoi amici!

Tempo di lettura
0
Minuti
Altri articoli
TOLC Farmacia: cosa studiare per il test? Tutte le novità sul TOLC-F

Iscriviti alla

Super Letter

Ricevi ora il tuo ebook gratuitO

Iscrivendoti alla Superletter, accetti la nostra policy privacy e dichiari di voler ricevere contenuti esclusivi.