Ingegneria dopo alberghiero o istituto professionale: è fattibile?

Tempo di lettura:
7 minuti

Ehilà Big Genius,

Se oggi sei qui è perché, nonostante il tipo di scuola superiore che hai frequentato o stai frequentando, hai un pallino fisso nella testa: vuoi iscriverti all’università di ingegneria.

Magari ti guida la passione per le sfide e il desiderio di risolvere problemi per te e per le generazioni a venire. Magari hai un’attitudine particolare a cercare soluzioni sempre più innovative e hai scoperto che ti piace progettare e sviluppare soluzioni pratiche. O forse hai semplicemente capito che nel profondo hai un animo scientifico…

Insomma, qualunque sia la tua motivazione, senti che ingegneria potrebbe proprio essere la strada che fa per te, alla faccia della ristorazione o di qualsiasi altra disciplina tu abbia approfondito alle scuole superiori! 

Eppure, se sei qui, è anche perché c’è un “ma” che riecheggia nella tua mente e un po’ ti frena: riuscirai davvero ad affrontare la facoltà di ingegneria provenendo da un background come l’alberghiero o l’istituto professionale?

Lo so che questo dubbio non ti fa dormire la notte. Ma finalmente puoi tornare a dormire sonni tranquilli, perché a questo proposito la risposta di Supermat è: ASSOLUTAMENTE Sì

Se provieni da alberghiero o da un professionale puoi comunque studiare ingegneria all’università, a patto però che tu sia disposto a metterci il cuore e l’impegno necessari. Perché se di per sé studiare ingegneria non è proprio una passeggiata di salute, per chi ha scarse o nulle conoscenze nelle discipline scientifiche il percorso potrebbe essere ancora più impegnativo.

In questo articolo, allora, ti racconto tutto quello che puoi aspettarti da ingegneria dopo l’alberghiero o il professionale, così da non farti trovare impreparato nel tuo viaggio verso l’universo scientifico. 

Università di ingegneria non ti temo

Allora Big Genius, anch’io ho studiato ingegneria e venivo da un liceo scientifico. In un certo senso partivo un po’ avvantaggiato rispetto ad altri miei colleghi dell’università che venivano da scuole diverse, come il classico o l’istituto tecnico… eppure, se loro ce l’hanno fatta perché non dovresti farcela anche tu?

Quindi, prima di tutto, non mettere in dubbio che, se provieni da alberghiero o professionale, puoi comunque studiare ingegneria all’università. Certo, è possibile che tu parta almeno uno, se non addirittura due gradini più in basso rispetto ad altri tuoi amici o conoscenti che hanno frequentato scuole superiori “più scientifiche”. 

Questo però non vuol dire nulla… rimboccandoti le maniche puoi comunque raggiungere i tuoi obiettivi e sogni!

Terminata la parentesi motivazionale, se sei convinto di voler studiare ingegneria dopo alberghiero o professionale, è importante comprendere appieno la sfida che hai di fronte.

Il primo anno, infatti, è un bello shock per tutti: dovrai abituarti allo studio universitario (a questo proposito ti consiglio di leggere Come studiare ingegneria? Ecco i miei 3 consigli per te!.), alla mentalità scientifica e al ragionamento logico-deduttivo che si trova dietro alla stragrande maggioranza degli esami che affronterai.

Soprattutto, sappi che indipendentemente dall’indirizzo d’ingegneria che sceglierai, ti troverai faccia a faccia con le due materie fondamentali (e temutissime) per questa facoltà: matematica e fisica.

Impegno e dedizione per recuperare le lacune

Analisi matematica, fisica generale, geometria e algebra… sei pronto a metterti alla prova? Eh sì, perché non c’è modo di evitare il confronto con queste materie se scegli di studiare ingegneria.

Già di per sé molto impegnative, se hai frequentato un istituto alberghiero o professionale, queste materie potrebbero non essere il tuo forte. Sicuramente, allora, ti toccherà recuperare molte lacune in matematica su argomenti che hai affrontato poco e male o addirittura di cui non hai mai neanche sentito parlare.

E questo magari può spaventarti…

Ma del resto, “chi ingegnere vuole divenire un poco deve soffrire”! Battute a parte, tieni a mente che non solo fisica e matematica sono materie caratterizzanti di molti esami che dovrai affrontare all’università, ma saranno presenti anche nel test d’ingresso a ingegneria

Già perché, a meno che tu scelga un’università di ingegneria senza test, per immatricolarti prima dovrai affrontare un esame d’ammissione (TOLC-I, TOL o TIL-I che sia)!

Ma niente panico, perché non dovrai affrontare necessariamente tutto questo da solo.

Infatti, sia per il test d’ingresso a ingegneria che per lo studio durante l’anno, e ancora per prepararti agli esami di matematica e fisica che incontrerai nel percorso, Supermat può offrirti una mano concreta

Intanto se vuoi già capire come puoi orientarti e organizzare lo studio della matematica in vista del test d’ingresso, ma anche e soprattutto per recuperare le basi fondamentali in vista dell’università, ti lascio un bel video che può aiutarti parecchio.

E le buone notizie non finiscono qua…

Accedi a ingegneria con SuperMat

Indipendentemente che tu abbia frequentato l’alberghiero, il professionale, il classico o lo scientifico e chi più ne ha più ne metta, se il richiamo dell’ingegneria risuona forte in te, Supermat ha pensato a una soluzione completa per sostenerti a 360° nel tuo viaggio accademico verso l’universo scientifico.

Sto parlando di:

  • Studio individuale integrato: se vuoi integrare lo studio autonomo seguendo gli argomenti sempre aggiornati sul MAT-Blog e le lezioni gratuite che trovi sul canale YouTube di SuperMat.
  • Lezioni one-to-one: sono lezioni individuali, chiare ed efficaci, dove studierai a filo diretto con Supermat e imparerai ad acquisire un tuo metodo di studio per affrontare ogni argomento scientifico senza paura.
  • Meccanismi ibridi: Live class e i webinar online che ti permettono di interagire con me e con altri studenti, perché il rapporto umano è il punto di forza del metodo d’insegnamento di Supermat. 
  • Piattaforma INGeniusTest: il luogo pensato per la tua preparazione al test d’ingresso in ingegneria targato Supermat! Sul portale INGenius Test ti aspettano migliaia di simulazioni inedite del test, approfondimenti esaustivi e il supporto del tuo supereroe scientifico preferito.

In questo modo potrai colmare le lacune che ti porti dietro dalla scuola superiore, costruire un nuovo metodo di studio e apprendere i complessi meccanismi delle discipline scientifiche in modo facile e divertente, per affrontare a testa alta il test d’ingresso e gli esami universitari!

supermat mascotte

Il test d’ingresso a ingegneria si avvicina e non sai come allenarti?

supermat mascotte

Il test d’ingresso a ingegneria 

si avvicina e non sai come allenarti?

Per oggi è tutto dal pianeta Supermat. 

Spero di averti chiarito i dubbi che avevi e soprattutto di averti fatti capire che se lo desideri, studiando e con il giusto sostegno puoi affrontare qualunque sfida ti presenti la vita, inclusa l’università di ingegneria dopo l’alberghiero o il professionale! E ricorda che anche i migliori possono inciampare lungo il percorso, l’importante è rialzarsi e andare avanti.

Iscriviti ai miei canali social Instagram e Facebook per restare in contatto diretto con il tuo supereroe scientifico preferito, e rimanere informato sulle novità del mondo accademico.

A presto e… non rinunciare ai tuoi sogni Big Genius!

Iscriviti alla SuperLetter!

Scarica subito E-book Gratuito “In Missione verso il TOLC-I

Condividi con i tuoi amici!

Tempo di lettura
0
Minuti
Altri articoli
TOLC Farmacia: cosa studiare per il test? Tutte le novità sul TOLC-F

Iscriviti alla

Super Letter

Ricevi ora il tuo ebook gratuitO

Iscrivendoti alla Superletter, accetti la nostra policy privacy e dichiari di voler ricevere contenuti esclusivi.